Leggi su lindro.it

I papiri sono il materiale di supporto cartaceo per i testi scritti dell’antichità e derivano la loro denominazione dal greco ‘papiros’ (in latino ‘papyrus’), una pianta palustre diffusa nel Delta del Nilo e in alcune zone umide del Mediterraneo. Dalla trasformazione delle fibre dei fusti di tale pianta, praticata originariamente Read More

Visualizza PDF – 2016-05-08-Sole-Bodei

Tutto è destinato a perire, castelli e città, re e papi, solo i libri hanno il privilegium perennitatis: Saturno divora i propri figli, le civiltà sarebbero perdute, se Dio non avesse dato agli uomini i librorum remedia». Così sosteneva Riccardo di Bury, cancelliere di Edoardo III d’Inghilterra negli anni Trenta e Quaranta del Trecento. E John Florio, autore del primo dizionario Italiano-Inglese e traduttore Read More

Vai all’articolo sul sito di Ambiente Europa

La storia delle culture e delle idee può essere considerata una continua riscrittura e traduzione di precedenti esperienze: interpretazione, metamorfosi, trasposizione di testi e modelli da uno ad altro contesto geografico e linguistico.

In questa prospettiva, il saggio edito da LEO S. OLSCHKI mette in evidenza il valore delle traduzioni di testi scritti che Read More

Visualizza PDF – 2016-01-12-Corriere-Canfora

Il nesso tra parola e civiltà in un saggio di Tullio Gregory edito da Olschki,

La ricchezza degli scambi culturali nel secolo d’oro di Costantinopoli e Bagdad
di Luciano Canfora

Non vi è nulla di più sciocco della adozione del termine «Califfato» da parte dei banditi xenofobi e xenoctoni dell’Isis. Il vero Califfato, quello di Bagdad, con le sue diramazioni in Egitto, nel Nord Africa, nella Spagna meridionale, fu invece Read More